Il laboratorio di Trasmissione del Calore dell'Università di Salerno è attivo sul territorio fin dai primi anni '90 ed è stato uno dei primi avviati nella Facoltà di Ingegneria che in quegli anni veniva trasferita nella nuova sede di Fisciano, nel nuovo campus. Prima ancora il prof. Pier Giorgio Berardi aveva operato nel campus di Baronissi ponendo le basi culturali, scientifiche e didattiche, per l'attuale laboratorio.

Seguendo una vocazione imposta del proprio ruolo e dal forte convincimento di chi vi opera, il laboratorio ha fornito supporto e consulenza a diverse aziende del territorio anche avvalendosi della strumentazione HW e SW meglio descritta in seguito.

Attività di ricerca 

Short introduction to HTLab research activities

Negli ultimi anni fino a tutt'oggi, nel Laboratorio di Trasmissione del Calore sono state condotte ricerche per la caratterizzazione di:

  • scambio termico nel processo di filmatura e di estrusione in bolle di polimeri fusi

  • caratterizzazione radiativa di film semi trasparenti

  • scambio termico nel moto in condotti di fluidi non-newtoniani

  • misura di proprietà termofisiche in materiali compositi, quali CFRP

  • riscaldamento a microonde finalizzato a vari trattamenti industriali

  • effetti termici nei contatti striscianti

  • Processi di pelatura a secco

In recent years up to now,  studies were carried out for the characterization of:

  • heat transfer in the process of cast film and bubble extrusion of molten polymers

  • radiative behaviour of semi-transparent films

  • heat transfer in pipe flow of non-Newtonian fluids

  • thermophysical properties characterization in composite materials such as CFRP

  • Microwave heating for industrial processes

  • thermal effects in sliding contacts

Attività di supporto alla didattica
Teaching activities

Per ciò che concerne la didattica il Laboratorio è impiegato per lo svolgimento di esercitazioni sperimentali relative ai corsi di Fisica Tecnica ed Impianti Termotecnici e di Trasmissione del Calore, facendo uso di impianti didattici per lo studio e la simulazione del funzionamento di impianti di condizionamento dell'aria e di riscaldamento ad acqua calda. Gli impianti, opportunamente strumentati, consentono di caratterizzare idraulicamente e termicamente i componenti che li costituiscono, quali pompa, radiatore, ventilconvettore, valvola a tre vie, misuratore di portata, batterie di riscaldamento e di raffreddamento/deumidificazione e umidificatore, ecc.....

HTLab@unisa is available for students in order to carry on experimental activities related to the courses of Technical Physics and Heat Transfer; educational facilities and plants can be worked at for the study and simulation of the main air conditioning and hot water heating operations. Plants are properly instrumented, thus they can be studied both hydraulically and thermally; it is then possible to feature the behaviour of the main components such as pump, radiator, fan, three-way valve, flow meter, heating coils and cooling / dehumidification and humidifier, solar panels, etc. ..

Servizi e principali attrezzature
External delivered services and major equipments

Il laboratorio offre diversi "tool" per la misura di grandezze termofluidodinamiche, tra cui termografia IR a SW e LW.
In particolare, per la temperatura può produrre predizione analitica, anche mediante metodi approssimati. E' possibile la caratterizzazione numerica del campo di temperatura per problemi non lineari o geometrie complicate facendo ricorso ad un avanzato codice FEM Multiphysics.
Si segnala in particolare che il laboratorio è stato recentemente certificato da ITALCERT in conformità alla UNI EN ISO 9001 per la misura della conduttanza termica di infissi in accordo alla norma UNI 10077. Parimenti è in grado di effettuare valutazioni della conduttanza termica per i materiali da costruzione secondo UNI 1745 (UNI 10355).

As well as our current research projects, the HTG offers consultancy services in research, analysis testing, business development, expert witness and problem solving. From routine analysis and troubleshooting to advanced experimental and theoretical research, work can be done to provide results and answers tailored to the specific needs at hand. The HTG offers several "tools" both for short and long term consultancy programmes in the heat transfer field; in particular, measuring parameters involved in thermofluidodynamics problems is allowed; moreover, numerical characterization of the temperature field for nonlinear problems or complex geometries is obtained by means of an advanced FEM Multiphysics code. It is tu underline that the laboratory was recently certified by ITALCERT in accordance with the UNI EN ISO 9001 for measuring the thermal conductance of windows frameworks complying with the european EN UNI 10077. Likewise, it is able to carry out evaluations of the thermal conductance for construction materials according to UNI 1745 (UNI 10355). Infrared thermography measures are allowed by an advanced LW based computer aided thermography system.

Oltre ai "tool" classici che non possono mancare nel Laboratorio di Trasmissione del calore, si segnalano:

  • Strumento per la misura della conducibilità termica

  • Termoflussimetro

  • Sistema Laser gestito da calcolatore della potenza di 100W, per riscaldamento localizzato con pattern variabile nello spazio e nel tempo.

  • Sistema termometrico all'infrarosso assistito da calcolatore che permette di rilevare in modo non invasivo mappe termiche di temperatura in condizioni instazionarie con risoluzioni spaziali < 1mm @50Hz ed in temperatura di 0.1°C .

  • Impianto pilota per lo scambio termico in fluidi non newtoniani. L'impianto si compone di un sistema di pompaggio inserito in un circuito idraulico la cui sezione di prova è riscaldata elettricamente. La misura della portata e delle temperature lungo l'asse permette il calcolo del coefficiente di scambio termico.

  • Sistema di acquisizione dati computerizzato per l'acquisizione di segnali in tensione, corrente, resistenza elettrica, frequenza, relativamente alle grandezze di interesse termofluidodinamico: temperatura, pressione, velocità ed umidità.

  • Forno (per riscaldamento fino a 1050°C) e cella frigorifera (per raffreddamento fino a -30°C).

  • Magnetron Hitachi, 3 kW elettrici, controllato in feedback mediante tecnica PID e termografia

  • software comsol agli elementi finiti

  • termoflussimetro per la misura in "situ" della conduttanza di pareti edilizie

  • misuratore di rendimento combustione/analizzatore fumi

  • strumento isomet per la misura della conducibilità termica

In addition to the classical  tools that can not miss in a Heat Transfer lab, here can also be found:

  • Laser system managed by the computer power of 100W, for localized heating with variable patterns in space and time.

  • Infrared thermometric system assisted by computer which allows to detect non-invasively thermal maps of temperature in unsteady conditions with spatial resolutions <1mm @ 50Hz and temperature of 0.1 ° C.

  • Pilot plant for heat transfer in non-Newtonian fluids. The plant consists of a pumping system inserted in a hydraulic circuit whose test section is heated electrically. The flow measurement and temperature along the axis allows the calculation of the coefficient of heat exchange.

  • Computerized data acquisition system for the acquisition of signals in voltage, current, electrical resistance, frequency, relatively to the quantities of interest thermofluidodynamic: temperature, pressure, speed and humidity.

  • Oven (for heating up to 1050 ° C) and refrigerated (for cooling down to -30 ° C).

  • Hitachi magnetron, 3 kW electrical feedback controlled by PID and thermography technique

  • finite element software COMSOL

© 2017 by Rino Cuccurullo

  • Facebook Basic Black